13 Maggio: Beata Vergine Maria di Fatima

Giornata per le comunicazioni sociali
28 maggio: 51a Giornata per le comunicazioni sociali
5 maggio 2017
Visitazione Santa Vergine Maria
31 maggio: Festa della Visitazione della Beata Vergine Maria
5 maggio 2017
MadonnaDiFatima
Nel pieno della Prima guerra mondiale la Madonna appare a Fatima, in Portogallo, il 13 maggio 1917 a tre pastorelli: Lucia dos Santos e i due cuginetti Francesco e Giacinta Marto. L’evento si ripete ogni 13 del mese, fino al 13 ottobre di quell’anno, quando la Madre di Cristo da' il “segno” richiesto – come sfida – dai giornali laici e dai commentatori del tempo: il sole che vortica nel cielo. Cosa continua a rappresentare Fatima, per noi oggi? E' storia di visioni, autentica, testimoniata e vagliata dagli schemi più rigidi della critica e dalla metodologia degli accertamenti. È poesia nei protagonisti, i tre bimbi che « fanno servizio » alla Madonnina nelle sue uscite della “Peregrinatio” per le vie del mondo. È teologia dimenticata e rilanciata nei suoi temi prioritari, tra i quali: la Trinità, l’Eucarestia come sacramento di Cristo vittima, gli Angeli, La Madonna, il Paradiso, l’inferno, il Purgatorio, i Miracoli. È morale che puntualizza la dottrina e richiama la tragicità dei danni dei grandi peccati del secolo per l’individuo e per la società: l’ateismo, la a-religiosità, il modernismo pieno di angoscia o di inquietudine, l’odio che ha germinato le guerre. È ascetica nel suo vertice che richiama i fondamentali valori umani e religiosi della preghiera e del sacrificio. È pastorale in tanti elementi resi attuali come le devozioni all’Addolorata, a S. Giuseppe, alla Sacra Famiglia, alla Madonna del Carmine; i 5 primi sabati al Cuore Immacolato. È il Santo Rosario reso potente dalla “Signora” medesima, meditato nei suoi alti e forti contenuti biblici, teologici, e vitali. È altare del mondo ove un popolo da cento anni si raduna coi suoi pellegrinaggi di penitenza e sofferenza, come espiazione, esprimendo un costume di vita religiosa profondamente vissuta e centralizzata ai fatti del 1917. È una spiritualità che porta alla mobilitazione generale dei buoni, dietro la chiamata della “Signora”. È civiltà cristiana che ha come obbiettivo finale la liberazione del mondo dal materialismo, dall’ateismo marxista, mediante la conversione della Russia. È l’era nuova della cristianità che inizia e segnerà il trionfo del suo Cuore Immacolato. In occasione dei cento anni delle apparizioni della Vergine ai tre pastorelli la parrocchia organizza un

PELLEGRINAGGIO A FATIMA: 30 agosto 2 settembre 2017 PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI IN PARROCCHIA